'Le Crete 2', nuova cultivar di Cupressus sempervirens resistente al cancro corticale, a portamento colonnare e tollerante i suoli argillosi. (Brevetto)

Type
Label
  • 'Le Crete 2', nuova cultivar di Cupressus sempervirens resistente al cancro corticale, a portamento colonnare e tollerante i suoli argillosi. (Brevetto) (literal)
Anno
  • 2010-01-01T00:00:00+01:00 (literal)
Alternative label
  • Danti Roberto, Della Rocca Gianni, Di Lonardo Vincenzo, Pacini Giovanni, Paggetti Luciano (2010)
    'Le Crete 2', nuova cultivar di Cupressus sempervirens resistente al cancro corticale, a portamento colonnare e tollerante i suoli argillosi.
    (literal)
Titolo
  • 'Le Crete 2', nuova cultivar di Cupressus sempervirens resistente al cancro corticale, a portamento colonnare e tollerante i suoli argillosi. (literal)
Http://www.cnr.it/ontology/cnr/pubblicazioni.owl#autori
  • Danti Roberto, Della Rocca Gianni, Di Lonardo Vincenzo, Pacini Giovanni, Paggetti Luciano (literal)
Http://www.cnr.it/ontology/cnr/brevetti.owl#ricaduteEconomicheOccupazionali
  • “Cipresso di Monteoliveto” detiene due principali vantaggi. Il primo è dato dalla resistenza al cancro, una grave epidemia che negli ultimi 50 anni ha decimato boschi e alberature di questa specie in tutta l’area Mediterranea, producendo anche forti ripercussioni sul paesaggio, come verificatosi in Toscana. Il secondo è dato dalla sua capacità di tollerare suoli fortemente argillosi, su cui conserva un accrescimento rapido. L’impiego di questa cultivar permette evitare le spese per ripristinare le fallanze dovute all’impiego di materiale non selezionato e quindi soggetto ad essere danneggiato dal cancro o non in grado di accrescersi su suoli argillosi. (literal)
Http://www.cnr.it/ontology/cnr/pubblicazioni.owl#proprieta
  • CNR; Provincia di Siena (literal)
Http://www.cnr.it/ontology/cnr/brevetti.owl#tipoDiBrevetto
  • Nazionale (literal)
Numero brevetto
  • RM2010NV000003 (literal)
Http://www.cnr.it/ontology/cnr/pubblicazioni.owl#descrizioneSinteticaDelProdotto
  • “Cipresso di Monteoliveto” è una varietà clonale ottenuta dalla propagazione vegetativa per talea radicata di un cipresso capostipite selezionato per il pregio estetico e il vigore nel comune di Pienza, in Provincia di Siena. Il portamento è fastigiato e colonnare, il fusto monopodiale, talvolta biforcato a 6-7 m di altezza, i rami principali sono ricurvi verso l’alto. La chioma è regolare, non molto compatta nei 2/3 inferiori, di colore verde opaco, non scuro. La fioritura è caratterizzata da una modesta produzione di micro- e macrosporofilli ed avviene in febbraio-marzo. I coni maturi, di dimensioni medio-grandi e colore grigio-bruno, sono ridotti e sono distribuiti uniformemente sulla chioma, talvolta portati sul fusto. “Cipresso di Monteoliveto” viene moltiplicato per talea autoradicata e tollera i suoli argillosi sui quali mantiene un buon ritmo di accrescimento con incrementi medi di 66 cm/anno in altezza e 0,93 cm/anno in diametro. Vanta un elevato grado di resistenza al cancro corticale del cipresso causato dal patogeno fungino Seiridium cardinale. La resistenza al cancro è stata verificata attraverso l’inoculazione artificiale eseguita sul fusto delle piante con un isolato ‘standard’ del fungo patogeno e la verifica della completa cicatrizzazione della necrosi nei 5 anni successivi. Su nessuna delle piante in sperimentazione sono state osservate alterazioni dovute ad attacchi naturali di altri parassiti fungini e insetti. (literal)
Anno di deposito
  • 2010 (literal)
Http://www.cnr.it/ontology/cnr/pubblicazioni.owl#affiliazioni
  • Danti Roberto, Della Rocca Gianni, Di Lonardo Vincenzo: Istituto per la Protezione delle Piante, Cnr. Pacini Giovanni, Paggetti Luciano: Provincia di Siena. (literal)
Titolo
  • 'Le Crete 2', nuova cultivar di Cupressus sempervirens resistente al cancro corticale, a portamento colonnare e tollerante i suoli argillosi. (literal)
Http://www.cnr.it/ontology/cnr/brevetti.owl#trasferimentoBrevetto
  • “Cipresso di Monteoliveto” è una varietà tipicamente adatta per realizzare impianti di tipo ornamentale, soprattutto in aree caratterizzate da suoli fortemente argillosi dove può essere piantata singolarmente, in piccoli gruppi o in filari, in contesti pubblici e privati, urbani e periurbani (giardini, parchi, aiuole, rotonde, viali, svincoli stradali, impianti sportivi, luoghi sacri). La produzione e distribuzione di questa cultivar rappresenta un incentivo per l’economia del settore vivaistico. (literal)
Abstract
  • \"Le Crete 2\" precedentemente denominato \"Cipresso di Monteoliveto\" è una varietà clonale ottenuta dalla propagazione vegetativa per talea radicata di un cipresso capostipite selezionato per il pregio estetico e il vigore nel comune di Pienza, in Provincia di Siena. Il portamento è fastigiato e colonnare, il fusto monopodiale, talvolta biforcato a 6-7 m di altezza, i rami principali sono ricurvi verso l'alto. La chioma è regolare, non molto compatta nei 2/3 inferiori, di colore verde opaco, non scuro. La fioritura è caratterizzata da una modesta produzione di micro- e macrosporofilli ed avviene in febbraio-marzo. I coni maturi, di dimensioni medio-grandi e colore grigio-bruno, sono ridotti e sono distribuiti uniformemente sulla chioma, talvolta portati sul fusto. \"Cipresso di Monteoliveto\" viene moltiplicato per talea autoradicata e tollera i suoli argillosi sui quali mantiene un buon ritmo di accrescimento con incrementi medi di 66 cm/anno in altezza e 0,93 cm/anno in diametro. Vanta un elevato grado di resistenza al cancro corticale del cipresso causato dal patogeno fungino Seiridium cardinale. La resistenza al cancro è stata verificata attraverso l'inoculazione artificiale eseguita sul fusto delle piante con un isolato 'standard' del fungo patogeno e la verifica della completa cicatrizzazione della necrosi nei 5 anni successivi. Su nessuna delle piante in sperimentazione sono state osservate alterazioni dovute ad attacchi naturali di altri parassiti fungini e insetti. (literal)
Prodotto di
Autore CNR

Incoming links:


Prodotto
Autore CNR di
data.CNR.it