Functional correlates of apolipoprotein E genotype in frontotemporal lobar degeneration (Articolo in rivista)

Type
Label
  • Functional correlates of apolipoprotein E genotype in frontotemporal lobar degeneration (Articolo in rivista) (literal)
Anno
  • 2006-01-01T00:00:00+01:00 (literal)
Alternative label
  • Borroni B. 1, Perani D. 2, Archetti S. 3, Agosti C. 1, Paghera B. 4, Bellelli G. 5, Di Luca M. 6, Padovani A. 1 (2006)
    Functional correlates of apolipoprotein E genotype in frontotemporal lobar degeneration
    in BMC neurology (Online)
    (literal)
Http://www.cnr.it/ontology/cnr/pubblicazioni.owl#autori
  • Borroni B. 1, Perani D. 2, Archetti S. 3, Agosti C. 1, Paghera B. 4, Bellelli G. 5, Di Luca M. 6, Padovani A. 1 (literal)
Pagina inizio
  • 31 (literal)
Http://www.cnr.it/ontology/cnr/pubblicazioni.owl#altreInformazioni
  • Si tratta di uno studio di ricerca ottenuto grazie alla collaborazione con l’Università Vita-Salute San Raffaele, con l’Università di Brescia, con l’ospedale Ancelle della Carità di Cremona e con l’Università di Milano. L’impact factor della rivista che ha pubblicato l’articolo (I.F, non ufficiale, visto che si tratta di un giornale on-line in attesa di certificazione) è pari a 1.53. (literal)
Http://www.cnr.it/ontology/cnr/pubblicazioni.owl#numeroVolume
  • 6 (literal)
Rivista
Http://www.cnr.it/ontology/cnr/pubblicazioni.owl#descrizioneSinteticaDelProdotto
  • Lo studio descritto in questo lavoro parte dalla considerazione che i disturbi di memoria, all’esordio, sono molto più frequenti di quanto classicamente descritto nelle patologie dello spettro della degenerazione frontotemporale (Frontotemporal Lobar Degeneration: FTLD). Il genotipo dell’apolipoproteina E (ApoE) è il più importante fattore di rischio genetico nella malattia di Alzheimer (Alzheimer’s Disease: AD) sporadica, e modula la perfusione cerebrale anche nei soggetti di età medio-avanzata cognitivamente normali. Lo scopo di questo lavoro è stato valutare il ruolo del genotipo ApoE nell’influenzare i disturbi di memoria e la perfusione cerebrale di soggetti con FTLD.I risultati ottenuti dallo studio di 52 soggetti hanno dimostrato che il genotipo ApoE influenza sia le caratteristiche cliniche, sia le caratteristiche funzionali (perfusione cerebrale valutata con SPECT) dei pazienti con FTLD: in particolare il genotipo ad aumentato rischio di disturbi cognitivi (ApoE E4) correlava con performances peggiori a tests di memoria a lungo termine, e con ipoperfusione in corrispondenza dell’uncus e delle regioni paraippocampali. Questi dati supportano quindi la teoria che il genotipo ApoE possa essere considerato un fattore importante per determinare il corso di malattia anche in pazienti con FTLD, e contribuisca a determinare una specifica manifestazione clinica. (literal)
Note
  • ISI Web of Science (WOS) (literal)
Http://www.cnr.it/ontology/cnr/pubblicazioni.owl#affiliazioni
  • 1 Centre for Aging Brain and Neurodegenerative Disorders, Department of Neurology, University of Brescia,Brescia. 2. Vita-Salute H San Raffaele University, IRCCS H San Raffaele, Institute of Bioimaging and Molecular Physiology, Milano. 3. Department of Laboratories and Diagnostics, University of Brescia, Brescia. 4. Nuclear Medicine, Brescia Hospital, Brescia. 5. Geriatric Unit, “Ancelle della Carità” Hospital, Cremona. 6. Centre of Excellence for Neurodegenerative Disorders and Department of Pharmacology, University of Milan, Milano. (literal)
Titolo
  • Functional correlates of apolipoprotein E genotype in frontotemporal lobar degeneration (literal)
Abstract
  • BACKGROUND: It has been recently demonstrated that in Frontotemporal Lobar Degeneration (FTLD) memory deficits at presentation are commoner than previously thought. Apolipoprotein E (ApoE) genotype, the major genetic risk factor in sporadic late-onset Alzheimer Disease (AD), modulates cerebral perfusion in late middle-age cognitively normal subjects. ApoE epsilon4 homozygous have reduced glucose metabolism in the same regions involved in AD. The aim of this study was to determine whether ApoE genotype might play a key-role in influencing the cerebral functional pattern as well as the degree of memory deficits in FTLD patients. METHODS: Fifty-two unrelated FTLD patients entered the study and underwent a somatic and neurological evaluation, laboratory examinations, a brain structural imaging study, and a brain functional Single Photon Emission Tomography study. ApoE genotype was determined. RESULTS: ApoE genotype influenced both clinical and functional features in FTLD. ApoE epsilon4-carriers were more impaired in long-term memory function (ApoE epsilon4 vs. ApoE non epsilon4, 6.3+/-3.9 vs. 10.1+/-4.2, p=0.004) and more hypoperfused in uncus and parahippocampal regions (x,y,z= 38,-6,-20, T=2.82, cluster size=100 voxels; -32,-12,-28, T= 2.77, cluster size=40 voxels). CONCLUSIONS: The present findings support the view that ApoE genotype might be considered a disease-modifying factor in FTLD, thus contributing to define a specific clinical presentation, and might be of relevance for pharmacological approaches. (literal)
Prodotto di
Autore CNR
Insieme di parole chiave

Incoming links:


Prodotto
Autore CNR di
Http://www.cnr.it/ontology/cnr/pubblicazioni.owl#rivistaDi
Insieme di parole chiave di
data.CNR.it